Parte una convenzione che l'Emporio ha firmato con il Banco Alimentare , che prevede il ritiro dei prodotti in scadenza della GDO (Grande Distribuzione Organizzata)

Convenzione Banco Alimentare , G.D.O , Emporio Della Solidarietà

    La convezione sfrutta la legge "Legge Gadda " sullo spreco Alimentare che prevede l'utilizzo dei prodotti in scadenza che possono essere consumati anche oltre la scadenza secondo quanto la legge prescrive - .

Tabella_generale 

Tabella Scadenze .

    Dopo un percorso che ha coinvolto tutti gli attori del processo di recupero e ridistribuzione delle eccedenze alimentari, la legge Gadda non solo renderà più organico l’attuale quadro normativo italiano ma lo semplificherà, aggiornerà e amplierà a più soggetti del terzo settore a favore delle persone più povere del nostro paese.

L'Italia è il primo paese al mondo a dotarsi di una legge che presenta un approccio strategico al problema dello spreco alimentare e rappresenta un perfetto esempio di applicazione del principio di sussidiarietà. Infatti, questa legge è nata dal lavoro condiviso di tutti i soggetti coinvolti nel processo di recupero e ridistribuzione delle eccedenze alimentari, valorizzando l'esperienza e la pratica già esistente nel nostro paese.

La lotta allo spreco alimentare e alla povertà ha un nuovo alleato: si tratta di Eurospin, una delle più importanti catene di supermercati operanti nel nostro Paese.

Grazie alla llegge Gadda, abbiamo firmato una convenzione con la la grande distribuzione organizzata di Lecce :

  • EUROSPIN (via Lequile -Lecce) 47 th
  • EUROSPIN (viale Rossini -Lecce)47 th
  • EUROSPIN (viaAldo Moro -Lecce) 47 th
  • LIDL            (viale Della Repubblica - Lecce) 47 th
  • METRO       (Viale Francia, 23, 73010 Surbo) 47 th
  • MIGRO  su convenzione diretta     (Corigliano d'Otranto S.S. 16 bis (Lecce) 47 th

 Ringraziamo di cuore le suddette Aziende che fanno si che oggi giorno ci sia nell Emporio verdure e frurutta fresca, e tanto altro.

Convenzione

 tabella legge gadda2     criteri

 

Punti principali della Legge Gadda:

 

  • Creazione di un quadro normativo all’interno del quale inserire le norme già esistenti in tema di agevolazioni fiscali (L. 460/97, L. 133/99), la responsabilità civile (L. 155/03) e procedure per la sicurezza igienico-sanitaria (L. 147/13).
  • Definizione chiara di operatore settore alimentare, soggetti cedenti, eccedenze alimentari, spreco alimentare, donazione, termine minimo di conservazione e data di scadenza, ecc.
  • Possibilità per le autorità di donare gli alimenti oggetto di confisca alle organizzazioni non profit.
  • Agevolazioni amministrative per i donatori attraverso la semplificazione delle procedure di donazione rispetto alla distruzione.
  • Incentivazione del valore prioritario del recupero di alimenti per il consumo umano per evitare la distruzione; qualora non possibile l'utilizzo umano valorizza il recupero per uso zootecnico o energetico.
  • Riconoscimento del Tavolo Coordinamento del MIPAAF per la consultazione di tutti i soggetti coinvolti nella lotta allo spreco e alla povertà alimentare; aumento di 2 milioni di euro della dotazione 2016 del Fondo Nazionale per la distribuzione di derrate alimentari alle persone indigenti, per l'acquisto di alimenti da destinare agli indigenti.
  • Programmazione di campagne di comunicazione sui canali RAI per favorire le donazioni da parte delle aziende e sensibilizzare i consumatori sul tema dello spreco.
  • Incoraggiamento dei rapporti con il mondo agricolo per la raccolta in campo.
  • Introduzione della possibilità per i comuni di incentivare chi dona alle organizzazioni non profit con una riduzione della tassa dei rifiuti.